Avvitatore con caricatore viti: migliori prodotti, prezzi, classifiche, recensioni

In questo articolo andremo a parlare dell’avvitatore con caricatore viti. Vedremo che cos’è, le caratteristiche, i migliori modelli, i prezzi e le recensioni.

E’ da premettere che l’avvitatore con caricatore viti fa parte degli avvitatori per cartongesso, di cui abbiamo parlato in un precedente articolo.

Avvitatore con caricatore viti: cos’è?

L’avvitatore con caricatore viti è l’ideale per un utilizzo specifico e per cantieri di grandi dimensioni. Anche questo utilizza nastri di viti che scorrono automaticamente ma può essere usato anche con singole viti togliendo il caricatore dal corpo dell’avvitatore. I nastri di viti usati da questo tipo di avvitatori montano in generale almeno 50 viti.
L’importanza di un avvitatore per cartongesso è sicuramente notevole. Offre, infatti, la possibilità di avvitare viti specifiche per lastre.
E’ un attrezzo adatto per chi deve svolgere lavori su cartongesso, come ad esempio montare quadri o mensole e molto altro ancora, con accurata precisione. E’ importante, però, prima di acquistare un avvitatore con caricatore viti informarsi dettagliatamente. Fondamentale dunque è raccogliere informazioni sui vari modelli e le caratteristiche tecnico-funzionali. In questo articolo cercheremo di offrire tante utili informazioni e suggerimenti che vi consentiranno di fare un’accurata valutazione prima di concludere l’acquisto.

Avvitatore con caricatore viti: i migliori modelli

Prima di procedere all’acquisto di un avvitatore con caricatore viti è bene verificare la presenza di alcune caratteristiche fondamentali. Un avvitatore con caricatore viti di buon livello deve avere una comoda impugnatura, una morbida presa e materiale antiscivolo che migliora la tenuta durante il lavoro. La presa comoda permette all’esecutore di stancarsi meno e lavorare meglio. Il comfort passa da un da un manico con presa ergonomica solitamente rivestita con gomma.

Un’altra caratteristica che si deve tenere in conto, nella scelta di un avvitatore con caricatore viti, è la velocità di rotazione. La velocità di rotazione ha, infatti, un ruolo influente sulla durata dell’avvitamento. L’elevata velocità compresa tra 4000 e 5000 giri al minuto bilancia la lunghezza delle viti da avvitare. Anche gli avvitatori con caricatore viti, come gli avvitatori semplici, si suddividono in genere in due categorie, con e senza filo. Gli avvitatori con cavo hanno il vantaggio di mantenere una potenza costante e non hanno alcun limite alla propria autonomia. E’, però, necessario e indispensabile avere la possibilità di collegarsi alla rete elettrica per poter lavorare. Gli avvitatori con caricatore viti a batteria hanno sì, il vantaggio di essere utilizzati ovunque, ma hanno lo svantaggio di avere una limitata autonomia.

A tal proposito è importante valutare, nella scelta della batteria, considerare due caratteristiche: la tensione e l’amperaggio. La tensione della batteria dà la differenza di potenziale tra i morsetti e determina la coppia dell’avvitatore. Infatti, più elevata è la tensione e più potente è al’avvitatore. Invece, l’amperaggio è la quantità di energia che può erogare la batteria durante un’ora. Per scegliere bene è fondamentale considerare la potenza voluta così da poter determinare la tensione della batteria. Per gli avvitatori automatici sono consigliate le batterie tra 14 e 24 volt che offrono un miglior rendimento. La tecnologia attuale delle batterie al Litio-Li-Ion richiedono dei tempi di ricarica molto più veloci con una durata che può arrivare anche a molte ore a seconda dell’impiego richiesto.

Il controllo individuale su ogni singola cella ottimizza l’autonomia e la durata del pacco batterie. Il caricatore a nastro permette di utilizzare l’avvitatore per cartongesso come un normale avvitatore o per avvitature in serie. Un avvitatore di qualità alta è dotato di elettronica intelligente che controlla e gestisce l’erogazione della potenza per prestazioni ottimizzate.

Un’altra caratteristica da tenere in considerazione è la tecnologia “AUTO-START” che una volta attivata l’avvitatore per cartongesso è pronto per l’avvitatura in serie, ma entrerà in funzione solo quando colpisce il materiale durante l’applicazione, permettendo di ottenere un’autonomia senza eguali.

Un ottimo avvitatore per cartongesso con caricatore a viti  ha la possibilità di regolare in modo preciso il terminale del beccuccio a seconda della profondità di avvitatura desiderata. I modelli innovativi e perforanti sono dotati di una frizione a dischi ad innesto graduale molto efficiente e silenziosa, che consente prestazioni di lavoro eccezionali unite ad un elevato prolungamento della vita di servizio. Il puntale deve essere facilmente smontabile così da permettere una rapida sostituzione dell’inserto.

Il caricatore deve essere corto e leggero in modo da garantire la massima maneggevolezza. Il caricatore può essere rimosso e facilmente pulito.

E’ inoltre consigliabile tenere in considerazione la dotazione di serie offerta dal produttore.  Quando si decide di acquistare un avvitatore con caricatore viti di alta qualità si dovrebbe ricevere anche, inclusi nel prezzo, alcuni accessori in dotazione. Ad esempio, una comoda valigetta per il trasporto munita di tutte le componenti essenziali ad aumentare la versatilità dell’attrezzo.

Per l’ottima manutenzione dell’avvitatore con caricatore viti è necessario e fondamentale pulirlo ogni qual volta si utilizza. Il libretto di uso reperibile all’interno della confezione al momento dell’acquisto spiega dettagliatamente come poter pulire il proprio attrezzo in ogni sua parte.

Avvitatore con caricatore viti: i prezzi

Nel mercato online ma non solo, si trovano tanti avvitatori con caricatore viti che offrono la possibilità di soddisfare le diverse esigenze. La variabile prezzo molte volte può essere un fattore ostativo nell’acquistare un avvitatore con caricatore viti che garantisca una migliore qualità nel lavoro.

In commercio si reperiscono diversi modelli di avvitatori con caricatore viti che risultano avere un ottimo rapporto qualità/prezzo. Occorre sempre considerare altri parametri tecnici e funzionali dal momento che valutare solo il prezzo è piuttosto limitante.

Se si dispone di un budget limitato e si vuole acquistare un avvitatore con caricatore viti si può optare per i modelli economici che possono arrivare fino a 90-100 euro. Ovviamente questi avvitatori non hanno una dotazione ricca di accessori a seguito e devono essere acquistati individualmente.

Se, invece, si cerca un modello più completo, con un motore potente ed un migliore e comodo design è bene tener conto che la fascia di prezzo va 100 fino a 200 euro.

Un avvitatore con caricatore viti di altissima qualità e quindi dotato di avanzate funzioni, componenti di ricambio ed un vasto ed assortito kit bisognerà certamente spendere più di 200 euro.

Scrittore, poeta, autore di canzoni, blogger. Appassionato di ferramenta e prodotti di avanguardia.

Back to top
Avvitatore Migliore